REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO



Consiglio di amministrazione del 29 Ottobre 1990 Allegato "A"

Regolamento Amministrativo della Cassa Edile Regionale

"EDILCASSA ABRUZZO"


 ART. 1

a) accantonamento per ferie, gratifica natalizia e retribuzione di permessi individuali e di riduzione di orario;

b) contributi per la formazione professionale;

c) contributi per Anzianità Professionale Edile (APE); 

d) quote paritetiche nazionali di adesione contrattuale;

e) quote paritetiche territoriali di adesione contrattuale;
f) quote per il comitato paritetico territoriale per la prevenzione infortuni, l'igiene e l'ambiente di lavoro;
g) contributo complessivo per le previdenze sociali di cui ai vigenti CCNL ed agli integrativi territoriali;
h) multe, nonché delle trattenute a titolo diverso dal risarcimento danni, applicate nei confronti dei lavoratori;
i) qualsiasi altro contributo previsto dai CCNL e dagli integrativi Provinciali. 
 
ART. 2
Le imprese aderenti devono presentare mensilmente alla "Edilcassa Abruzzo" una denuncia nominativa dei lavoratori occupati da redigersi sui moduli messi a disposizione dalla stessa "Edilcassa Abruzzo". I moduli devono pervenire alla "Edilcassa Abruzzo" entro il 25 del mese successivo al mese in oggetto della dichiarazione. Il modulo di denuncia da inoltrare alla "Edilcassa Abruzzo" anche in assenza di monte salari imponibile, dovrà essere compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal legale rappresentante dell'impresa
 

ART.3  
Le imprese devono effettuare il versamento di tutte le somme dovute ai sensi del precedente art. 1 e la presentazione del modulo di denuncia di cui all'art. 2 entro e non oltre il termine massimo di giorni 25 del mese successivo al mese di paga di riferimento.
 

ART. 4  
Se l'impresa non esegue, in tutto o in parte i versamenti entro il giorno 25 del mese successivo a quello del mese di paga di riferimento, le somme versate dopo tali scadenze sono imputate: prima alle maggiorazioni contributive, determinate come al successivo art 6; quindi agli accantonamenti e al pagamento di mensilità scadute; l'eventuale residuo a soddisfazione delle mensilità non gravate di mora.
Se il ritardo nei versamenti riguarda più mensilità di riferimento l'imputazione è fatta per singole mensilità iniziando dalla più remota.
 

ART. 5
L'impresa, fermo restando l'obbligo del pagamento delle maggiorazioni contributive qualora dovute, sarà ritenuta inadempiente quando:
a) non abbia presentato nei termini prescritti all'art. 2 la denuncia mensile dei lavoratori occupati completa in ogni sua parte;
b) non abbia provveduto ai versamenti contributivi dopo il termine concesso dalla "Edilcassa Abruzzo";
c) non abbia effettuato il versamento delle maggiorazioni contributive entro il periodo indicato dalla "Edilcassa Abruzzo".
La "Edilcassa Abruzzo" deve intimare alle imprese che non abbiano presentato la dichiarazione mensile e/o non abbiano eseguito regolarmente i versamenti dovuti, di provvedere senza ulteriore indugio ai predetti adempimenti concedendo un termine dilatorio non superiore a 30 giorni.
Scaduti i termini indicati nelle lettere inviate dalla "Edilcassa Abruzzo" senza che il versamento delle somme dovute, e/o dei relativi accessori sia stato ancora eseguito, la "Edilcassa Abruzzo" promuoverà nei confronti delle imprese morose, con apposita delibera del C.d.A., ogni azione necessaria per il recupero del corrispondente credito e degli oneri tutti inerenti.
A tal fine si precisa che i crediti sono costituiti da tutte le mensilità insolute e dalle maggiorazioni che, determinate come al successivo articolo, graveranno dalla data di scadenza delle singole mensilità, senza necessità di preventiva costituzione in mora, fino al reale soddisfo.
 

ART. 6   
Quando l'impresa non provvede al versamento di tutte le somme dovute entro i termini di cui all'art. 3 le saranno addebitati le maggiorazioni contributive moratorie nella misura che sarà determinata con apposita delibera del C.d.A. oltre alle spese tutte di esazione, postali ecc.
 

ART. 7   
I versamenti alla "Edilcassa Abruzzo" devono essere eseguiti esclusivamente mediante accreditamento dei relativi importi su uno dei conti correnti intestati alla "Edilcassa Abruzzo" indicati nel modulo di denuncia.
In caso diverso si assume, a tutti gli effetti, come data di versamento quella in cui l'importo dovuto è stato effettivamente accreditato su uno dei conti di cui sopra. 
 

ART. 8    
La "Edilcassa Abruzzo" non è tenuta a corrispondere gli importi di cui alle lettere da a) ad f) dell'art. 1 se non entro i limiti delle somme che le imprese abbiano alla stessa già versato per i corrispondenti titoli.
 

ART. 9   
Presso la "Edilcassa Abruzzo" sono istituite anagrafe dei datori di lavoro e l'anagrafe dei lavoratori iscritti. Gli importi versati dalle Imprese per ciascun periodo di paga compresi quelli eventualmente spettanti alla "Edilcassa Abruzzo" a titolo di maggiorazioni contributive, sono analiticamente rilevate, tenendo conto, se del caso, di quanto stabilito dall'art. 4, mediante elaboratori meccanografici. Gli accantonamenti per ferie, gratifica natalizia e retribuzione di permessi individuali e di riduzioni di orario sono rilevati per ciascun lavoratore mediante estratti conto individuali ricavati dalla contabilità meccanografica. 
 

ART. 10
L'iscrizione del lavoratore avviene contestualmente con l'invio degli elenchi nominativi dei dipendenti da parte dell'Impresa.
 

ART. 11   
La "Edilcassa Abruzzo" controlla la regolarità delle denuncie mensili ad essa pervenute nonché la corrispondenza dei versamenti eseguiti dalle Imprese a quelli effettivamente dovuti dalle stesse.
 

ART. 12  
Gli importi dovuti dalla "Edilcassa Abruzzo" per ferie, gratifica natalizia, retribuzione dei permessi individuali e riduzione di orario sono corrisposti a ciascun lavoratore mediante assegno di importi corrispondenti a quello accantonato in suo favore, spedito a mezzo posta al suo domicilio.
 

ART. 13
Su domanda degli aventi diritto, e nei soli casi di effettiva comprovata necessità, può farsi luogo alla corresponsione anticipata di acconti sulle somme di relativa pertinenza versate dalle Imprese.
 

ART. 14
Su richiesta scritta dell'Ente Pubblico appaltante, la "Edilcassa Abruzzo" è tenuta al rilascio di una dichiarazione attestante l'iscrizione e la regolarità contributiva dell'Impresa riferita al tempo delle esecuzioni dei lavori, qualora indicato dallo stesso committente.
 

ART. 15

Le parti Imprenditoriali e Sindacali costituenti la "Edilcassa Abruzzo" possono richiedere per iscritto informazioni sui dati attinenti la gestione della "Edilcassa Abruzzo" stessa, che risponderà previo benestare del Presidente e del Vice Presidente.



Per maggiori informazioni

Nome:

E-mail:

Telefono:

Richiesta:

Accetto l'informativa sulla privacy*

ORARI AL PUBBLICO:


LUN   08:15 - 13:45  
          15:00 - 17:45 

MAR  08:15 - 13:45
          15:00 - 17:45

MER  08:15 - 13:45
          15:00 - 17:45   

 

GIO   08:15 - 13.45
          15.00 - 17.45


VEN   08:15 - 13:45

SAB   08:15 - 11:50

DOVE SIAMO

 

TERAMO:     Via Vecchia, 15 

L'AQUILA:   S.S. 80 - Loc. Pratelle, 18,i 

PESCARA:   Piazza Salvador Allende, 25 

CHIETI:        Via della Liberazione, 69 

VASTO:        Via Ignazio Silone, 4g 

CONTATTI
TERAMO
(sede centrale)
Tel:   0861/243083
Fax: 0861/243084
E-mail:  info@edilcassaabruzzo.it

L'AQUILA
Tel:  0862/413080 
Fax: 0862/480619
E-mail:  aquila@edilcassaabruzzo.it

PESCARA 
Tel e Fax: 085/4318144
e-mail:  pescara@edilcassaabruzzo.it

CHIETI
Tel e Fax: 0871/66921
email:   chieti@edilcassaabruzzo.it

VASTO
Tel e Fax: 0873/671064
email:   vasto@edilcassaabruzzo.it